martedì 20 aprile 2021

L'ARTE NATURALE DI ALESSANDRA AITA

Le poesie di legno create da Alessandra Aita


L’ARTE NATURALE DI ALESSANDRA AITA

Raccoglie i piccoli pezzi di legno che il tempo e l’acqua hanno modellato e trasformato  a misura della vita. Li modella con la sua Passione, e come in una incantevole poesia diventano figure e volti umani.








Alessandra Aita Artista









lunedì 19 aprile 2021

LA NATURA DI MARCO VANCINI

MARCO VANCINI FOTOGRAFO NATURALISTA


























MARCO VANCINI FOTOGRAFO NATURALISTA

I sentieri del web continuano a regalare grandi sorprese. Oggi mi sono imbattuto nelle superlative immagini del fotografo naturalista MARCO VANCINI che vi consiglio di seguire per le emozioni che è in grado di regalare con i suoi scatti che potrete ammirare su 500PX,sulla sua pagina Facebook MARCO VANCINI PHOTOS e sul suo gruppo WIDE LENS ADVENTURES


ALTE LUCI.Spazio dedicato alla Fotografia e ai fotografi di montagna.








TUTTI GLI 86 3000 DELLE DOLOMITI



LA POETICA ED ESEMPLARE IMPRESA ALPINISTICA DI BEPPE ZIGGIOTTO.

Alpinista-Magazziniere di Lonigo (VI),il primo nella Storia dell'Alpinismo ad aver salito tutte le cime delle Dolomiti oltre i 3.000 metri di altezza.


Si è conclusa il 18 luglio 2017 la “Poetica” Impresa dell’Alpinista-magazziniereBeppe Ziggiotto, 55 anni di Lonigo in provincia di Vicenza.



Beppe Ziggiotto, iscritto alla sezione Giancarlo BIASIN del  C.A.I. di San Bonifacio,con la salita alla Cima Falkner mt.3053 (Gruppo del Sorapis) è riuscito nella sua impresa di salire tutte le cime dolomitiche oltre i 3.000 metri di altezza. Impresa iniziata il 26 giugno 1999 con la salita della Cima Ombretta Est mt.3011 (Gruppo della Marmolada).

Beppe Ziggiotto ha coronato il suo Sogno, dopo aver letto un libro di Roberto Ciri, «I 3.000 delle Dolomiti».



Da quel momento Beppe ha voluto salire lassù tra le sue nuvole, per scoprire anche le altre meravigliose vette poco frequentate e selvagge, colme di diversità affascinanti, quasi sconosciute. 


Lo ha fatto con tutto il suo amore per la montagna e con tanta determinazione e allenamento,lontano dal rincorrere un record , non guardando mai la velocità, ma cercando assiduamente il contatto prezioso con la natura. Beppe Ziggiotto, con questa sua fantastica “Poesia” nella Storia dell’alpinismo,diviene Meritatamente il primo alpinista ad aver salito tutte le vette delle Dolomiti oltre i 3000 metri di altezza.

Vi consiglio di leggere la stupenda intervista di approfondimento,fatta da vienormali.it a Beppe Ziggiotto



Beppe Ziggiotto
Beppe ZIGGIOTTO


immagini tratte dal profilo Fb

giovedì 15 aprile 2021

RICCARDA DE ECCHER E LE SUE MONTAGNE DI LUCE E ANIMA


RICCARDA DE ECCHER PITTRICE ALPINISTA


www.deeccher.net

RICCARDA DE ECCHER E LE SUE MONTAGNE DI LUCE E ANIMA

PITTRICE E ALPINISTA



Riccarda De Eccher, Pittrice,Alpinista e aggiungerei anche Poetessa del Colore è la mia scoperta odierna sui sentieri del web. Un'altra bellissima sorpresa in questo affascinante mondo di Cose Belle di Montagna. Una bellissima Storia piena d'Amore per le Terre Alte e per Le Dolomiti che sono molto felice di segnalarvi.



Riccarda de Eccher, Bolzanina di nascita, si trasferisce poi a Udine. Si accosta alla pittura in età matura, prediligendo la tecnica dell'acquerello. Ha come soggetto la montagna, che ha molto amato e salito.

Collabora con scrittori alla realizzazione di piccoli libri.
Vive e lavora a Long Island, New York.



Il video è stato girato da Dave Brown .Ha una nomination a un Emmy , ha vinto in primo premio, sezione documentari, al Gotham film festival di New York ed è stato selezionato a Mountainfilm 2018, Telluride, Colorado.

Vi consiglio anche la lettura della bellissima intervista rilasciata da RICCARDA DE ECCHER a PLANETMOUNTAIN.COM




COSE BELLE DI MONTAGNA

Dipinto di Elso Montrosset



LE OPERE DI ELSO MONTROSSET
PITTORE DI AOSTA



Oggi salendo sui sentieri del web ho incontrato questo artista che mi ha piacevolmente colpito con le sue opere dedicate alle montagne: Elso Montrosset di Aosta

martedì 16 marzo 2021

LA NEVE,I SUOI METAMORFISMI E I SUOI MOVIMENTI.

 


SCIENZE DELLA MONTAGNA. 
SEMINARIO SU "LA NEV E,I SUOI METAMORFISMI E I SUOI MOVIMENTI"
A cura del Dr, Massimo Pecci
Seminario online dalle ore 17 alle ore 19 del 16 marzo 2021



Di seguito il link per accedere al seminario: https://unitus.zoom.us/j/99950345712

 

Il corso di laurea in Scienze della Montagna dell’Università degli Studi della Tuscia propone per la giornata di martedì 16 marzo, dalle ore 17 alle ore 19, un seminario online aperto al pubblico,dal titolo “La neve, i suoi metamorfismi e i suoi movimenti”.

L’incontro, che vedrà come relatore il Dr. Massimo Pecci, geologo, attualmente in servizio

presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per gli affari regionali e le

autonomie, si inserisce in un ciclo di seminari che proseguirà nelle prossime settimane,

organizzato in collaborazione con la Sabina Universitas.

Un argomento, quello affrontato dal Dr. Pecci, di certo interesse per gli studenti in Scienze della Montagna, ma non solo. La neve e i rischi ad essa connessi rappresentano infatti un tema di grande attualità, per gli operatori del mondo montagna ma anche per tutti gli amanti della quota e degli sport invernali.

Nelle scorse settimane il significativo numero di incidenti, talvolta mortali, verificatisi su vette

cospicuamente innevate, ha dimostrato quanto sia importante saper valutare il pericolo

valanghe. Non solo sulle Alpi ma anche in Appennino. Sul Terminillo stesso, vetta che si innalza sullo sfondo della sede del corso di laurea in Scienze della Montagna, la stagione invernale si è rivelata quest’anno estremamente delicata.

Di seguito il link per accedere al seminario: https://unitus.zoom.us/j/99950345712

 

Contenuti schematici del Seminario

L’attività didattica ha l’obiettivo di introdurre gli studenti e i partecipanti al mondo della neve,

alle sue trasformazioni (metamorfismi), una volta al suolo sotto forma di manto nevoso, e ai

pericoli che derivano dai suoi movimenti.

Il seminario, quindi, si articolerà nelle seguenti 4 tematiche principali:

1. Contestualizzazione geografica: la neve nella montagna laziale

2. La neve al suolo: caratteristiche e metamorfismi

3. Metodologie di rilevamento dei dati nivologici

4. Movimenti della neve; le valanghe


Dr. Massimo Pecci

Geologo dal 1985, ufficiale di complemento degli alpini (1985-1987), è Ricercatore del Comitato Glaciologico Italiano dal 1994 ed esperto nivologo dell’Aineva (Associazione interregionale neve e valanghe) dal 1995.

Attualmente è in servizio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per gli

affari regionali e le autonomie, come specialista esperto di settore scientifico e tecnologico,

svolgendo le proprie attività  presso l’Ufficio I - Servizio per le politiche urbane e della montagna, di sviluppo locale e di sostegno alla marginalità territoriale; dal 2000 al 2009 è stato anche docente a contratto per il corso di “Glaciologia” presso l’Università “Roma Tre” e, dall’AA.

2019-2020 ad oggi, per il corso di “Geologia per l’Ambiente e il Territorio” presso l’Università

degli Studi di Milano – Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali.

È Istruttore di alpinismo del CAI dal 1988 e da oltre venticinque anni svolge con passione attività di studio, divulgazione e formazione su tematiche inerenti lo studio della neve e del ghiaccio e la prevenzione dei rischi naturali in montagna e alta montagna.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...