giovedì 21 febbraio 2019

LE GRANDI STORIE DI MONTAGNA

GRANDI STORIE DI MONTAGNA di Stefano Ardito

























GRANDI STORIE DI MONTAGNA
CHE NON TI HANNO MAI RACCONTATO
Di Stefano Ardito
NEWTON COMPTON EDITORI

"UNA MONTAGNA DI LIBRI".Spazio dedicato all'inchiostro di montagna.

Descrizione:

Tra imprese e leggende, le storie di montagna che vale la pena conoscere.

Oggi le montagne d’Italia e del mondo – le Dolomiti e il Monte Bianco, l’Everest e il K2, il Kilimanjaro e il Gran Sasso – sono soprattutto spazi di divertimento e avventura. Ma i sentieri, le pareti di roccia e di ghiaccio, le piste da sci e le vette sono solo una parte del quadro. Per millenni, in ogni angolo della terra, le montagne sono state territori di duro lavoro quotidiano, fonte di paura e luoghi eletti a culto, scenario di sfide che hanno messo alla prova le umane possibilità, oltre che teatro di guerra. Le 101 storie di montagna raccontate in questo libro si muovono tra passato e presente, tra straordinarie cime e prodigiose imprese, esplorando una natura impervia e narrando la vita di popoli diversi. Accanto a Reinhold Messner, Walter Bonatti, Gustav Thoeni e i campioni dell’arrampicata moderna, c’è spazio per Dino Buzzati e per Ernest Hemingway, per papa Celestino V e per Ötzi, la mummia dell’Età del Bronzo ritrovata sul confine tra l’Alto Adige e il Tirolo. E non bisogna dimenticare l’orso, l’aquila, il lupo e naturalmente lo Yeti, perché i veri signori delle alte quote sono loro!

Tra le storie di montagna che non ti hanno mai raccontato:

Gli stambecchi di re Vittorio Emanuele
Il leopardo di Ernest Hemingway
La misteriosa Garet el Djenoun
Nanga Parbat, la montagna tragica
Annapurna, la dea dei camminatori
Kinabalu, la giungla verticale del Borneo
Mount Vinson, il Polo del freddo
Sinai, da Mosè al turismo di massa
Tiscali, la Sardegna di pietra
Conquistadores sul Popo
La strana roccia di Monsieur de Dolomieu
La corda spezzata di Edward Whymper
Il mistero di Mallory e Irvine
Civetta, la nascita del sesto grado
Riccardo Cassin, mani da strapiombi
Il tricolore sventola sul K2
Il cervino di Walter Bonatti
Tre ore e un quarto sul Dru
Alison Jane, una mamma sulle grandi pareti
Nives, la donna degli “ottomila”

domenica 17 febbraio 2019

IL SENTIERO ITALIA SU STREET VIEW DI GOOGLE

UN TRATTO DEL SENTIERO ITALIA IN FVG


IL SENTIERO ITALIA SU STREET VIEW DI GOOGLE
ATTRAVERSO L'UTILIZZO DEI SPECIALI ZAINI-TELECAMERA TREKKER


Con questo mio post, azzardato,un po’ fantasioso e molto romantico ,ho solo voluto dar voce ad una idea che mi sta entusiasmando da alcuni giorni. Infatti tra pochi mesi inizierà l’impresa di tre ragazzi (Giacomo Riccobono,Yuri Basilicò,Sara Furlanetto/Progetto VA’ SENTIEROche percorreranno l’intero SENTIERO ITALIA raccogliendo su diverse piattaforme web tutti i dati e le immagini utili a tutte quelle persone che desiderano conoscere e percorrere il più bel cammino del mondo. Per questo ho pensato di suggerire questa mia idea sperando che con un utile e produttivo progetto con STREET VIEW DI GOOGLE potrebbero aggiungere un importante tassello informativo e di utilità per tutti i possibili fruitori del SENTIERO ITALIA e dei tantissimi amanti del STREET VIEW DI GOOGLE presenti in tutto il mondo. Io l’ho buttata lì…chissà che questa mia pazza idea non vada davvero a Buon Fine.


Le speciali telecamere zaino TREKKER di Street View di Google


sabato 16 febbraio 2019

SCALATA VIRTUALE AL MONTE BIANCO

SCALATA VIRTUALE CON STREET VIEW




IL MONTE BIANCO CON GOOGLE STREET VIEW



Google Maps Street View

UNA MONTAGNA DI LIBRI

KALIPE' di Massimiliano Ossini

























KALIPÈ LO SPIRITO DELLA MONTAGNA
LA MIA VITA, LE MIE VETTE E LA RICERCA DELLA FELICITÀ
di Massimiliano Ossini


DESCRIZIONE:


"Da un lato, il fiume della realtà, bulimico e vorticoso, i primi passi di una professione sotto i riflettori, la felice scoperta della televisione. Dall’altro, l’abbraccio dolce e severo della montagna, la fatica del sentiero, la magia della vetta. In mezzo, un ragazzino, innamorato dei campi e assetato di ossigeno., che si trasforma in un uomo alla perenne ricerca di senso. Ripercorrendo i passaggi cruciali della sua vita, Massimiliano Ossini incontra l’amore e l’amicizia, le gioie della famiglia e il miracolo della paternità, una carriera di successo, ma soprattutto il dialogo intimo e profondo con se stesso, fatto di piccoli gesti, grandi incontri, continue scelte di libertà. E ogni volta che , lasciato il caos della città, inizia a salire per respirare il divino panorama della natura, tra gli orizzonti e le rocce trova il silenzio, un maestro impagabile che gli insegna ad amarsi, a capirsi, a leggere dentro di sé. Perché la sfida più grande è svuotarsi del superfluo per tornare all’essenziale, cadere nei crepacci e imparare ad uscirne, mettersi in gioco ogni giorno per diventare testimone di quella bellezza che brilla inesauribile, fuori e dentro di noi."

"UNA MONTAGNA DI LIBRI".Spazio dedicato all'inchiostro di montagna.




giovedì 14 febbraio 2019

LE DOLOMITI DI ALEXANDER RAGGINER

TORRI DEL VAJOLET Ph:Alexander Ragginer







































Ph: ALEX RAGGINER
GRUPPO CATINACCIO

TRENTINO ALTO ADIGE



Una delle bellissime immagini che il fotografo Alexander Ragginer realizza nelle sue adorate Dolomiti. Ragginer è anche un membro molto attivo del Gruppo I DOLOMITICI che raggruppa oltre 80.000 appassionati di queste stupende montagne che amano condividere le loro immagini.



IL MONTE COGLIANS MT.2780

IL MONTE COGLIANS FOTOGRAFATO DA COLLINA DI FORNI AVOLTRI



COLLINA DI FORNI AVOLTRI (UD) E I SUOI TESORI
CARNIA
FRIULI VENEZIA GIULIA



Il monte Coglians con i suoi 2780 metri è il monte più alto del Friuli Venezia Giulia. Il monte Coglians fotografato da Collina di Forni Avoltri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...