mercoledì 16 gennaio 2019

LA MONTAGNA RACCONTA

Festival del Racconto

FESTIVAL DEL RACCONTO

Tre giorni di teatro, musica e incontri nelle osterie, un viaggio tra parole che vengono da fuori e storie che Montagne stessa racconta
Festival Montagne Racconta - Frazione Montagne - Tre Ville (TN)

"Un giorno l’amore per il racconto
ha incontrato la volontà di un
paese di continuare ad esistere.
Ed è nato Montagneracconta.
Per rendere questo luogo ancora
uno spazio di relazione.
Per fare di un festival di narrazione
tempo di vita per un’intera
comunità.
Per condividere la magia di questa
dimensione con chi ha la tenacia di
arrivare fin quassù.
Trasformare un evento teatrale
in occasione di incontro e
contaminazione vuol dire resistere.
Resistere al vuoto e alla
superficialità degli sguardi.
Resistere all’oblio delle storie che
durano il tempo di un like.
Resistere alla barbarie mediatica
regalandosi il tempo di narrare,
ascoltare e incontrarsi tra le storie.
Perché tutti, anche quassù, siamo
responsabili della bellezza del
mondo."

Montagneracconta


martedì 15 gennaio 2019

MANDI MARCELLO BULFONI

 Marcello Bulfoni




















MANDI MARCELLO.
Caro Marcello ci siamo fatti sicura a vicenda in questi ultimi tiri di vita che abbiamo condiviso e di questo sono molto onorato e felice.Sono certo che in questo istante, mentre sto scrivendo queste righe, tu sei seduto in cima alla montagna più alta dell'universo, intento con tutti gli altri amici che hai trovato in vetta, a guardare i nostri pensieri che vi stringono forte, forte. Non ti preoccupare noi non vi lasceremo mai soli. Vi porteremo sempre con noi in ogni nostra montagna e , quando arriveremo al confine tra la terra e il cielo,guardando in alto,sentiremo distintamente il calore delle vostre carezze.
Voi vivrete per sempre nei battiti di un cuore unico, il cuore della gente di montagna.

Mandi Marcello e Grasie.
Dorino.



LETTERA ALLA MONTAGNA.



Cara Montagna, Caro Amore mio. Sono qui davanti al bianco puro ed infinito di un foglio di carta. Sono qui, mentre mi tengo stretto ad una penna, deciso a parlarti, a confessarmi, a dirti ciò che fino a questo momento non ti avevo mai detto. Tu sei il nostro amore, la nostra più grande passione, il meraviglioso motivo per il quale molti di noi ,e siamo veramente tanti, questo lo sai, vanno avanti stringendosi forte a te per riuscire a superare tutto il niente che li ostacola quaggiù nel frenetico e chiassoso basso. Tu, solo tu sai esattamente in cosa consiste e quanto è grande il nostro amore per te, per i tuoi colori, per la bellezza e severità delle tue pareti, per la mestosità della tua statura, per i tuoi sentieri e per la loro incantevole storia, per i tuoi meravigliosi silenzi, per i tuoi eleganti mantelli bianchi e verdi che indossi, per le musiche e per le emozioni infinite che ci doni in continuazione. Tu, solo tu sai tutto quello che noi siamo, quanto ci attrai, quanto stiamo bene accanto a te. Solo tu sai quanto è più facile la vita se ci appoggiamo a te. Si, tu lo sai benissimo quanto ti Amiamo ed è proprio per questo che ci hai sedotto, ammaliato, ci hai fatto innamorare lentamente di te. Non ci hai obbligati a farlo, ci hai parlato con le tue voci suadenti, ed eccoci qua, a cercarti in continuazione per poter respirare nel modo più bello. Eccoci qua in fila davanti a te, ognuno a suo modo innamorato di te, del tuo viso, dei tuoi vestiti, della tua voce, del tuo corpo e tu, come una vera donna di classe, sei li meravigliosa, sorridente e un po’ triste alle volte, sei li che ci lasci fare, quasi divertita e soddisfatta nel vederci felici in tua compagnia. Sei li davanti a noi, con noi, alle volte fredda e distaccata, alle volte pensierosa, ma comunque sempre li per noi che ti Amiamo, pronta e disponibile sempre per farci salire in spalla e portarci lassù in alto ad un passo sopra l’azzurro del cielo.. E noi, pazzamente innamorati di te continuiamo, nonostante tutto, nel tentativo di far breccia nella tua corazza, di sentire i battiti del tuo cuore, la musica stupenda del tuo Amore, ma tu come una Grande Signora, ti neghi e cerchi in tutti i modi di scansarci con grande disinvoltura, sembra quasi che tu ci voglia a tutti i costi mandare via, ma poi, come farebbe una madre, ci accarezzi nuovamente e ci tieni vicino a te. E noi a quel punto, non ci fermiamo, non ci allontaniamo da te, anzi, insistiamo sempre di più, cerchiamo in tutti i modi di starti più vicino, di sentirti, di sedurti e parlarti, si insistiamo perché ormai siamo tutt’uno , sappiamo molto bene quello che ti piace, anche se sappiamo che per te innamorarsi significa soffrire, ma ugualmente, forse incoscientemente, spinti e accecati da questo grande Amore, in molti cerchiamo di farti innamorare, chissà forse per sentirti più nostra. Proprio per questo ti stiamo sempre più vicino, perché forse quello che ci dai non ci basta più e comunque è sempre superiore a quello che abbiamo laggiù nel basso. Giorno dopo giorno, ti facciamo una corte spietata, cerchiamo in tutti i modi un contatto con te, con il tuo meraviglioso essere, e tu, nonostante tutto stai al gioco. Un tira e molla sincero, vero, fatto di mille giochi, ma anche di sofferenza e fatica, ma tu sei sempre li assieme a noi, complice e meta del nostro Amore. Tu sei sempre con noi, assieme alle nostre anime , ai nostri cuori, alle nostre menti e ai nostri corpi. Tu vivi assieme a noi, fai parte della nostra vita, ci conosci meglio di chiunque altro ed è per questo che di tanto in tanto, anche tu finisci per essere sedotta, anche tu nulla puoi contro l’essere speciali di alcune persone. Anche tu a quel punto ti innamori e perdi la testa. Troppo Speciali, Tropo Buoni. Loro i tuoi Amori, hanno saputo fare qualche cosa che altre migliaia di persone non hanno saputo fare. Questi tuoi Amori sono riusciti ad entrare in qualche modo, nella tua corazza e hanno avuto il privilegio di toccare con mano i battiti meravigliosi del tuo stupendo cuore. Tu lo so, hai fatto di tutto perché questo non avvenisse, lo so, sicuramente non volevi soffrire, ma loro sono stati bravi, speciali,unici, sono riusciti a parlarti meglio di chiunque altro e tu non hai potuto fare altro che cedere, ti sei arresa e con tutto il tuo Amore gli hai risposto. Troppo Speciali, Troppo Unici, Troppo Grandi, Troppo Belli nella loro personalità. Loro hanno saputo darti quel qualche cosa di più, di Grande di Puro e Vero. E tu, dopo aver tentato invano di fuggire, alla fine te ne sei innamorata, li hai stretti a te forte, forte, gli hai donato il tuo Grande abbraccio quello più estasiante portandoti via la loro anima e il loro cuore per sempre. Ma noi, mio caro Amore, continuiamo ad Amarti, nonostante tutto e nonostante questo, continuiamo a tenerti stretta nei nostri cuori, continuiamo a sedurti a starti vicino, consapevoli che ci vedi e ci stai sempre accanto, consapevoli che ti potresti innamorare anche di noi. Continuiamo lo stesso a preferirti a molti altri, perché tu sei e sarai per sempre il nostro Amore. Continueremo a viverti e a farci portare i spalla da te e ogni genziana che tu ci farai vedere, sarà il battito di un tuo Amore, una persona speciale che ti sei presa, un amico da ricordare.
Buonanotte Montagna, Buonanotte Amore mio.

(Dorino Bon)


mercoledì 9 gennaio 2019

LA MONTAGNA DI MAURIZIO MARCHEL

 LE MONTAGNE DI Maurizio Marchel

SPITZ DI TONEZZA MT.1694
Ph:Maurizio Marchel

Vicenza
Altopiano di Folgaria
Prealp
i Vicentine
Veneto
Quella che potete ammirare qui sopra è una delle oltre 65.000 immagini che più di 8.500 alpinisti condividono su IN CIMA. La foto che è stata scattata da Maurizio Marchel, uno dei più attivi membri di questo importante gruppo che ha come obiettivo quello di portare online tutte le cime della montagna italiana.

lunedì 7 gennaio 2019

LE MONTAGNE DI NICOLA CAMPANELLA


LE MONTAGNE FOTOGRAFATE DA NICOLA CAMPANELLA.

Dei veri e propri Capolavori fotografici realizzati dai poetici scatti del fotografo Nicola Campanella. Nella immagine qui sopra si può ammirare il monte Pelmo mt.3168 (Dolomiti-Belluno) e il monte Averau mt.2649 (Dolomiti Belluno), disegnati dalla luci magiche di un incantevole tramonto di settembre. Immagine pubblicata sul famoso gruppo I DOLOMITICI.

lunedì 31 dicembre 2018

giovedì 27 dicembre 2018

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...